Siero di vipera

Ti ha morso una vipera? Da oggi non sarà più solo un modo di dire quando ci si rivolge a persone un po’ nervose ma anche una domanda da fare a donne con la pelle splendida. il siero di vipera, infatti, è il nuovo segreto di bellezza. Un vero e proprio toccasana per la pelle.

Siero di vipera, cos’è?

Hai mai sentito parlare del siero di vipera? Sai di cosa si tratta? È il veleno che il serpente rilascia quando attacca e morde. Un veleno pericoloso, che diventa, però, il miglior alleato della pelle se trattato nel modo giusto. Il morso della vipera, infatti, rilascia un veleno paralizzante, con il quale il rettile riesce a bloccare le sue prede e a trasformale in succulenti spuntini. E come potrebbe essere un segreto di bellezza? Proprio per questa particolare capacità di levigare la pelle, limitando le contrazioni muscolari e intervenendo sull’insorgere delle rughe.

Quali sono le proprietà del siero di vipera?

Applicare creme al siero di vipera mattina e resa aiuta la pelle a essere setosa e tonica. Perché? Perché le proprietà di questo particolare ingrediente di bellezza sono davvero numerose. Le creme al siero di vipera agiscono portando con sé una sorta di “effetto botox”, grazie a una particolare azione lifting e anti-età. Inoltre, favorisce il rallentamento dell’invecchiamento cutaneo, per questa ragione questi prodotti sono consigliati soprattutto per pelli mature. Il siero di vipera, in più, aiuta a ridurre gli inestetismi e riempie le rughe e – da non sottovalutare – grazie alla combinazione con gli altri elementi delle creme si arricchisce di un fondamentale effetto idratante. Leviga e rassoda la pelle, con risultati davvero notevoli quando si ha la costanza di applicare in modo corretto i trattamenti mattina e sera.

Dalla parte degli animali

Una precisazione importante è dovuta. Per ottenere l’ingrediente capace di arricchire creme e spray di un tocco di magica, gli animali non sono maltrattati in alcun modo. Il veleno, infatti, è rilasciato dalle vipere dopo il morso e per estrarlo si favorisce il morso a una sostanza gelatinosa, capace di trattenerlo. È da lì, dall’oggetto morso, che poi viene recuperato il siero. Inoltre, è bene chiarire anche che questo elemento non viene mai utilizzato assoluto, ma solo dopo un trattamento in laboratorio che lo trasforma in ingrediente adatto all’uso cosmetico.

Sin-Ake, tutti i segreti

Il siero di vipera, o Sin-Ake, è composto da tre diversi aminoacidi sintetici che riprendono in modo leggero l’effetto provocato da un morso di vipera. Niente paura, quindi. Creme e spray non si traducono nella paralisi del volto, né incidono negativamente sull’espressività del volto. Una differenza sostanziale con quanto accade, invece, con gli interventi a base di botulino. Grazie a massaggi profondi riescono a penetrare rapidamente nelle cellule della pelle e a sprigionare i loro benefici, senza lasciare traccia di unto. Le capacità anti-age agiscono già dalle prime applicazioni, riducendo l’incidenza delle rughe. Gli aminoacidi alla base del composto replicano le attività del Waglerin 1. Cos’è? Il polipeptide che i ricercatori hanno trovato nel siero di vipera e che riesce a replicarne la funzione con il conseguente effetto lifting intensivo e rivitalizzante.

Una risposta per tutte le età

Se le pelli mature sono quelle che possono trarre i migliori benefici da questi prodotti, è pur vero che il sieri di vipera è perfetto anche per l’uso da parte delle ragazze. Grazie alle sue proprietà idratanti e protettive, infatti, è adatto a tutte le età. Una soluzione che rivitalizza, illumina e rilassa la pelle, tutelandola da agenti esterni: dallo smog al fumo.